Descrizione gioco

I migliori videogame ispirati al poker
Vota il gioco

Gli appassionati e i puristi del Texas Hold ‘em potranno anche storcere il naso, ma c’è da ammettere che il matrimonio tra poker e videogiochi ha generato molti prodotti di qualità e di successo.

governor-of-poker

Un esempio è fornito dallo storico “Governor of Poker”, ormai giunto alla quarta edizione (gli utenti hanno dimostrato di apprezzare anche la versione mobile del gioco). In “Governor of Poker” i partecipanti sono invitati a girare i locali del Texas alla ricerca di nuovi sfidanti sempre più difficili da battere (nell’ultima versione sono disponibili 7 diverse varianti di poker, oltre ad altri giochi di casinò).

Con il denaro vinto nei tornei i giocatori di GOP4 hanno la possibilità di acquistare proprietà e mezzi di trasporto, utili per muoversi tra una città e l’altra. Lo scopo di tutto, spiegano gli sviluppatori di Youda games, è arrivare a governare l’intero Texas.

Governor of Poker” deve probabilmente parte del suo successo al fatto che giochi come il poker non sono quasi mai consentiti all’interno di mondi virtuali come “Second Life” e quindi, avendolo introdotto, è riuscito a conquistare una grossa fetta di pubblico.

Il 2016 e’ stato l’anno in cui un nuovo prodotto ispirato al poker, che sembra distinguersi totalmente dalla massa, e’ stato lanciato in commercio. Si tratta di Lords of New York.

Lords of New York è essenzialmente un RPG di poker ambientato nella Grande Mela nel 1920, periodo del Proibizionismo, e differenza di molti altri giochi non tratta solo di poker, ma piuttosto ripercorre le strade di titoli come The Walking Dead di Telltale o Life is Strange di Square Enix. La grafica e i grattacieli di New York fanno la differenza per questo nuovo gioco in cui il poker diventa anche parte integrante di tutta la storia. In sostanza si può procedere di livello solo giocando a poker, le sfide al tavolo verde diventano l’unico modo per andare avanti fino a completare l’intera avventura. Il protagonista principale del gioco è Vince, il classico semi-mafioso in cerca di gloria nei tornei di poker illegali di New York. Proseguendo con la storia le abilità di Vince continueranno a crescere e sarà possibile collezionare oggetti utili a sconfiggere anche i boss più abili. Gli appassionati di poker saranno anche lieti di sapere che le partite di poker sono tutte Limit Hold’em e questo rappresenta anche un notevole elemento di novita’ all’interno degli RPG di poker. Il gioco, sviluppato dalla Lunchtime Studios, aveva gia’ catturato l’attenzione di esperti di poker e videogames durante il Penny Arcade Expo (PAX) di fine gennaio 2016.

Parlando invece di giochi per smartphone meritano di essere menzionate Pineapple poker e Far Cry 4 Arcade Poker, che propone una sorta di gioco del Tetris con le carte da gioco e le stesse combinazioni del poker. Quest’ultimo prende le mosse anche dal celebre gioco “Far Cry”. Se invece preferite qualcosa di piu’ classico Dragon Play poker e una vasta gamma di altri giochi sono disponibili in versione app.

Da poco è invece uscita la versione Far Cry Primal ma è alla versione numero 3 di “Far Cry”, uscita in Italia nell’autunno 2012, che l’app di poker deve parte del suo successo. Infatti in Far Cry 3 il protagonista Jason Brody è invitato in più occasioni a mettere a dura prova le sue qualità fisiche e intellettive, anche attraverso partite di poker con nemici o indigeni. Se si conoscono i fondamentali del Texas Hold ‘em vincere sarà un gioco da ragazzi , tuttavia se nonostante tutto ci piace vincere ancora più facilmente (in altre parole imbrogliare) c’è un escamotage semplicissimo. Basta salvare il gioco poco prima della mano e quindi andare in “All-in”. Se si perde, si può sempre riprendere il gioco da dove era stato salvato!

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento